I luoghi degli Autori: James Joyce (James Joyce ItalishMagazineMap 01)

I due più grandi scrittori irlandesi, Joyce e Beckett, ebbero un rapporto di odio-amore nei confronti della madrepatria che li portò a vivere a lungo lontano da essa. L’Irlanda di certo non scomparve però dalle loro opere, e questo è vero soprattutto per James Joyce. In questo post, con l’aiuto di una delle nostre ItalishMagazineMap seguiremo James Joyce attraverso l’Europa.

If Dublin were to be destroyed in some catastrophe it could be rebuilt, brick by brick, using my works as a model.

Questa famosa frase la dice lunga su quanto la matrigna Dublino fosse importante per Joyce.

Perché nella vita di Joyce c’è ovviamente molta Dublino, e la città di Dublino è in fondo uno dei personaggi principali delle opere di Joyce, tanto nell’Ulisse (Ulysses) quanto, ovviamente, in Gente Di Dublino (Dubliners) .

In questa prima ItalishMagazineMap dedicata a Joyce presentiamo una sua, diciamo così, geobiografia. Relazionandola alle successive mappe dedicate all’Ulisse e a Gente Di Dublino vedremo quanto siano stretti i rapporti tra la vita dublinese del Joyce bambino e adolescente e le sue opere.

-
Il luogo di nascita di James Joyce (2/2/1882). Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce dal 1884 al 1887. Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce dal 1887 al 1892. Bray, contea di Wicklow, Irlanda.
-
Joyce studia al Clongowes tra il 1888 e il 1892. Clane, contea di Kildare, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce dal 1892. Blackrock (Stillorgan), Dublino, Irlanda.
-
Frequentato da Joyce con lo zio William come da Stephen Dedalus con lo zio Charles. Blackrock, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce per alcuni mesi nel 1893. La zona è stata riqualificata nel 1954. Dublino, Irlanda. “The Boarding House” (“Pensione di Famiglia”) è ambientato al N° 4 della stessa via.
-
Residenza della famiglia Joyce Tra il 1893 e il 1894. Dublino, Irlanda.
-
Joyce, con il fratello Stanislaus, vi studiò per alcuni mesi mentre viveva in Fitzgibbon Street. Dublino, Irlanda. La O'Connell School è l'ultima scuola dei Fratelli Cristiani ancora attiva.
-
Joyce, con il fratello Stanislaus, vi studiò dal 1893. Il Belvedere College è ancora attivo. Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce per alcuni mesi nel 1894. La casa è stata demolita nel 1998. Drumcondra, Dublino, Irlanda.
-
Qui Joyce subì l'aggressione da parte di tre compagni di scuola. L'episodio è raccontato in “A Portrait of the Author as a Young Man” (“Ritratto dell'Artista da Giovane”). Drumcondra, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce per alcuni mesi dalla fine del 1894 - inizio del 1895, fino al 1898. Citata in “Araby” (“Arabia”). La zona è anche quella di "An Encounter" ("Un Incontro"). Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce dal 1898 al 1899. Fairview, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce durante il1899. Fairview, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce durante il1900. Fairview, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce tra il1900 e il 1901. Fairview, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce dal maggio del 1901 all'ottobre del 1902. Phibsborough, Dublino, Irlanda.
-
Residenza della famiglia Joyce dall'ottobre del 1902. James si laurea il 31 ottobre: il 1° dicembre lascia l'Irlanda. Dublino, Irlanda.
-
Un albergo in Rue Corneille è la residenza di Joyce nel suo primo soggiorno parigino, tra il 1902 e il 1903. Parigi, Francia
-
Tornato a Dublino per la malattia della madre (morirà il 13 agosto 1904), per la prima volta Joyce "va a vivere da solo", affittando una stanza. Ballsbridge, Dublino, Irlanda.
-
16 giugno 1904: Joyce ottiene il primo appuntamento da Nora Barnacle. Si vedranno in Nassau Street. Non lo sa ancora, ma questo evento gli cambierà la vita. Dublino, Irlanda.
-
Dopo essere stato per qualche giorno in St Peter's Terrace, oppure ospite dello zio o del poeta James H. Cousins, tra il 9 e il 15 settembre 1904 Joyce dormirà nella Martello Tower di Sandycove, che, come luogo di apertura dell'"Ulisse", legherà la sua fama a quella dello scrittore. Sandycove, Dublino, Irlanda.
-
Per Alcuni mesi tra il 1904 e il 1905 Joyce insegna per la Berlitz alla base navale di Pola. Pola (Pula), Croazia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra marzo e aprile 1905. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 1° maggio 1905 e il 24 febbraio 1906. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 24 febbraio e il 30 luglio 1906. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 1906 e il marzo 1907. Roma, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il marzo e il novembre 1907. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 1° dicembre 1907 e il 5 marzo 1909. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 6 marzo 1909 e il 24 agosto 1910. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 25 agosto 1910 e il settembre 1912. Trieste, Italia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il settembre 1912 e il giugno 1915. Trieste, Italia.
-
Tra il 29 luglio e il 9 settembre Joyce torna in Irlanda, per far conoscere il figlio Giorgio ai parenti. Risiederà presso di loro in Fontenoy Street e durante il soggiorno si accorderà con l'editore Maunsel & Co. Per la pubblicazione dei "Dubliners". Phibsborough, Dublino, Irlanda.
-
Il 21 ottobre 1909 Joyce torna nuovamente in Irlanda per fondare, con capitali triestini, quello che viene considerato il primo cinema d'Irlanda, il Volta. Il cinema fu inaugurato il 20 dicembre. Joyce tornerà a Trieste il 2 gennaio 1910. Dublino, Irlanda.

_

-
Tra il 15 luglio e l'11 settembre 1912 Joyce sarà in Irlanda per l'ultima volta. Nora lo precede di qualche giorno alloggiando al Finn's Hotel, dove aveva lavorava come cameriera quando aveva incontrato Joyce per la prima volta.
-
Durante il soggiorno del 1912 Joyce e Nora arriveranno anche a Galway, dove soggiorneranno brevemente. Galway, Irlanda.
-
Joyce torna a Dublino da solo, con Nora ancora a Galway, per i problemi con l'editore Maunsel & Co. Tra il 17 e il 22 agosto risiede in Richmond Place. Dublino, Irlanda.
-
Anche Nora torna a Dublino e i coniugi Joyce risiedono insieme in un altro appartamento di Richmond Place, dal 22 agosto all'11 settembre, ultimo giorno di Joyce in Irlanda. Dublino, Irlanda.
-
Con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale i Joyce si trasferiscono nella neutrale Svizzera. Anche a Zurigo i traslochi saranno frequenti… Nella "Guesthouse Speranza" tra il giugno e il luglio 1915. I Joyce erano stati ospiti della stessa guesthouse tra l'11 e il 19 ottobre 1904, durante il viaggio verso Trieste. L'edificio è poi stato demolito e la zona riqualificata. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 7 luglio e il 15 ottobre 1915. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 15 ottobre 1915 e il 31 marzo 1916. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 31 marzo 1916 e il 30 gennaio 1917. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 30 gennaio e il 12 ottobre 1917. Zurigo, Svizzera.
-
Joyce e Nora vi risiedono tra l'ottobre 1917 e il gennaio 1918. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il gennaio 1918 e il 26 ottobre 1918. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il 26 ottobre 1918 e il 15 ottobre 1919. Zurigo, Svizzera.
-
Residenza di Joyce e Nora tra l'ottobre 1919 e il luglio 1920. Trieste, Italia.
-
La guerra ormai finita e il richiamo della metropoli portano Joyce a Parigi. All'Elysée nel luglio 1919. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra il luglio e il novembre 1920. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora nel luglio, novembre e dicembre 1920 e dall'ottobre del 1921 all'ottobre del 1922. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dal dicembre del 1920 alla fine del maggio 1921. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dal giugno al settembre 1921. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dal novembre 1922 al giugno 1923. Dopo il ritorno in 9 Rue de l'Université. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dall'agosto 1923 al settembre 1924. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dall'ottobre 1924 al giugno 1925. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dal giugno 1925 al 31 marzo 1931. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora nell'aprile 1931. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora nel settembre 1931. Non ci è stato possibile individuare la posizione attuale corrispondente all'indirizzo successivo, 2 Avenue St. Philibert, in cui i Joyce abitarono tra l'ottobre 1931 e il giugno 1932. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora nell'ottobre 1932. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora nell'ottobre - novembre 1932. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora nel dicembre 1932. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dal dicembre 1932 al giugno 1934. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora dal luglio all'aprile 1939. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra l'aprile e il settembre 1939. Parigi, Francia.
-
Residenza di Joyce e Nora tra l'ottobre e il dicembre 1939. Il 1° settembre aveva avuto inizio la Seconda Guerra Mondiale, il 14 giugno 1940 i Tedeschi entrano a Parigi. Parigi, Francia.
-
Con la guerra i coniugi Joyce tornano nella neutrale Svizzera. Tra il 17 dicembre e il 10 gennaio 1941 sono alla Pension Delphin, di cui non ci è stato possibile individuare la posizione attuale corrispondente. Tra il 10 e il 13 gennaio, giorno della morte di James, i Joyce saranno nell'ospedale della Croce Rossa. Zurigo, Svizzera.
-
Tumulato al Fluntern, nel 1966 la città di Zurigo dedicò a Joyce una Ehrengrab (tomba onoraria). Joyce riposa con Nora (morta nel 1951), Giorgio (1976) e la nuora Asta Jahnke-Osterwalder Joyce. Zurigo, Svizzera.

LinkO’Teca

Trovi QUI il mashup di tutte le ItalishMagazineMaps.

About QRob

Massimiliano "Q-ROB" Roveri writes on and about Internet since 1997. A philosopher lent to the IT world blogs, shares (and teaches how to blog and share) between Ireland and Italy.

Check Also

manchan magan interview - italishmagazine

La “magia” del Gaeilge: intervista a Manchán Magan

Manchán Magan è una voce molto interessante del panorama culturale irlandese, e davvero una voce importantissima sul Gaeilge, il gaelico irlandese. "Thirty-Two Words for Field - Lost Words of the Irish Landscape" è il suo lavoro più recente: lo abbiamo intervistato a proposito del libro e su molto altro Gaeilge ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.