Home / Storie Irlandesi / Diari irlandesi / Diario d’Irlanda: 4 settembre

Diario d’Irlanda: 4 settembre

Il diario di Martina continua in… trasferta!
Carissimi cuori irlandesi,
la lontananza dall’isola è ogni giorno più dura, e voi lo sapete bene. La malinconia, per fortuna, mi spinge a progettare, a lottare, a sperare. Ma a volte è bene farsi crogiolare un pochino da questo sentimento. Sovente sorrido e ho le lacrime allo stesso momento.
Tanti giorni di silenzio ci separano. Il “Diario d’Irlanda” non ha senso se scritto dall’Italia. Ma stasera non è così. Stasera sono a Dublino.

https://www.facebook.com/282411191882857/videos/305355792921730/?fref=nf

4 SETTEMBRE 2015, 20.49

Qua nella mia cittadina, Pinerolo, alloggiano gli U2, per il loro concerto torinese. E poi ho appena scoperto questo link.
L’ha postato la mia amica Nada Más, che vi presento. Anche lei è una delle ragazze dell’ostello, di cui vi ho già parlato altre volte. Nada è una linguista.

È bellissimo parlare con lei. Ad agosto mi ha regalato un momento importante: eravamo al Sin é, per un concerto di Salvo, e sono riuscita a parlare con lei in inglese di strutture linguistiche, di poesia, del rapporto che esiste tra una lingua e il suo popolo. Per me è stato un successo. Ero commossa. Nada è un tesoro: mi viene incontro, mi aiuta, mi ha già risolto mille e più dubbi con l’inglese. E mi regala sorrisi.

Stasera, grazie a Salvo, saremo tutti a Dublino insieme. Lui è un musicista italiano, a Dublino da 9 anni ormai. Anche lui conosciuto in ostello. Lui è davvero un mio punto di riferimento per molte cose, anche se forse non gliel’ho mai detto. Colgo l’occasione, perché non dire le “cose belle” alle persone che se le meritano dovrebbe essere un reato.

Salvo è bellissimo da guardare mentre crea le sue canzoni ed è emozionante sentirlo suonare. La prima volta è stato ad aprile, poi ad agosto.

Ora il video. Mi sembra di essere lì, e con noi ci siete tutti. Pub dublinese lungo il Liffey, musicisti che emozionano con la loro musica. Amici, risate, birra. Slainté!

Poi il silenzio. Primo accordo su quella chitarra che a volte suona solo per noi in ostello. E l’orgoglio di vedere un italiano che realizza i suoi sogni. La sua voce, che a me piace tanto. Nada che canta alla mia destra. Immacolata seduta accanto a me a sinistra e insieme leggiamo i testi delle canzoni. E in un attimo sono a casa.
Buona serata cuori irlandesi!

About Martina Bonati

Check Also

drombeg stone circle - la tavola del druido - monica gazzetta

Drombeg Stone Circle: la Tavola del Druido – Racconto

Drombeg Stone Circle: la Tavola del Druido – un racconto irlandese di Monica Gazzetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *