Home / Turismo & Eventi / Cultura italiana in Irlanda: Lectura Dantis
National Gallery of Ireland

Cultura italiana in Irlanda: Lectura Dantis

La cultura italiana in Irlanda: Dublino si appresta a celebrare Dante Alighieri.

Cultura italiana in Irlanda: anche lo “Uachtarán na hÉireann” celebra Dante

L’Istituto Italiano di Cultura di Dublino è l’ente emanazione della Ambasciata Italiana d’Irlanda che organizza eventi e partecipa a iniziative che hanno appunto lo scopo di favorire lo scambio interculturale tra Irlanda e Italia.

Eravamo stati onorati di tenere sotto l’egida dell’Istituto l’evento #socialrenaissance, e il contributo dell’Istituto stesso è stato fondamentale nel processo che ha portato alla nascita di Lost Between, l’antologia di scrittori Italiani e Irlandesi che sta arrivando anche in Italia con il titolo di Tra una Vita e l’Altra, con la prefazione di Catherine Dunne e Federica Sgaggio.

In questo 2015, settecentocinquantesimo anniversario della nascita di Dante Alighieri, l’Iistituto ha organizzato una straordinaria serie di Lecturae Dantis, a cui parteciperà anche appunto Michael D. Higgins, Uachtarán na hÉireann, il Presidente della Repubblica d’Irlanda.

Dante e la Divina Commedia in Irlanda

Le relazioni tra Italia e Irlanda risalgono al Medioevo, e Dante avrebbe potuto tranquillamente fare una passeggiata per San Frediano, la parrocchia fiorentina dedicata al santo irlandese, “trapiantato” a Lucca, che nell’Oltrarno fiorentino avrebbe compiuto un miracolo, deviando le acque in piena appunto dell’Arno e scongiurando così una inondazione.

Oggi, settecentocinquanta anni dopo la sua nascita, Dante viene celebrato con tre giorni di Lecturae Dantis, tra Dublino e Cork.

Inferno alla National Gallery of Ireland

Si inizia sabato 28 novembre alle ore 11, e il primo dei lettori sarà appunto il Presidente irlandese, Michael D. Higgins.

Il Primo Canto dell’opera di Dainté Ailígiéirí sarà letto da as Gaeilge, in Irlandese.

Ecco i primi tre versi (e attenzione, la selva oscura è nel terzo, non nel secondo, in questa traduzione!)

I lár an bhealaigh tríd an saol so againne

I bhfhad ón mbóthar díreach dom as eolas

Mothaíos tharnais i indoimhneacht dhiamhair choille

Personalità della cultura e società dublinesi, di diverse nazionalità, proseguiranno fino alla lettura di tutti e trentaquattro i canti dell’Inferno.

Il Secondo Canto sarà letto dall’Ambasciatore italiano Giovanni Adorni Braccesi; il Sesto Canto sarà letto dalla First Lady irlandese, Sabina Coyne Higgins.

Tra gli scrittori, Marian Keyes, la già citata Catherine Dunne (Ventottesimo Canto) e John Banville (Trentatreesimo Canto: magari la turpe vicenda del Conte Ugolino è perfetta per solleticare il “lato oscuro” di uno dei più importanti scrittori irlandesi, lato oscuro che si esprime generalmente con i noir, per l’appunto, scritti sotto lo pseudonimo di Benjamin Black.

Tra le voci italiane, Moni Ovadia (Canto Ventiseiesimo) e Giuliana Zeuli, traduttrice in Italiano di tanti libri di scrittori irlandesi, colei che tra l’altro ha “portato” in Italia la Trilogia di Barrytown di Roddy Doyle.

Purgatorio a Cork, Paradiso al Trinity

La Lectura Dantis proseguirà a Cork venerdì 4 dicembre, per tornare poi a Dublino, per l’esattezza nella cappella del Trinity College, l’11 dicembre.

Immagine: National Gallery of Ireland, Ireland’s Content Pool.

 

About QRob

Massimiliano "Q-ROB" Roveri writes on and about Internet since 1997. A philosopher lent to the IT world blogs, shares (and teaches how to blog and share) between Ireland and Italy.

Check Also

john banville - whiskey, birra e tè - splf 19

John Banville: tè, Guinness e whiskey secondo un grande scrittore irlandese

John Banville, ormai lo sapete, sarà ospite (con Catherine Dunne e Marco Vichi) del prossimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses to give you the best experience. Agree by clicking the 'Accept cookies' button or Decline by clicking 'Decline cookies'.