Storie Irlandesi

Istanze marxiste e femministe in Roddy Doyle – 1: The Commitments

Sarà che il Marxismo, fosse anche solo come categoria di studi storici, è decisamente fuori moda, ma analisi marxiste sull’opera di Roddy Doyle sono pressoché inesistenti, e sembrano limitarsi a questa tesi reperibile online.

Musica irlandese

I bardi di Dublino: Glen Hansard

Se nella stessa frase si mettono le parole “Irlanda” e “musica” in genere la parola successiva è U2. Ma il gruppo più vicino al cuore dei dublinesi è probabilmente The Frames, fondato da una persona unica, incredibile, eccezionale: Glen Hansard.

Turismo & Eventi

Cultura italiana in Irlanda: Lectura Dantis

La cultura italiana in Irlanda: Dublino si appresta a celebrare Dante Alighieri.

Storie Irlandesi

Ritorno a Barrytown: The Guts / La Musica è Cambiata

Barrytown: la Dublino che non c’è. Il quartiere popolare della periferia dublinese inventato da Roddy Doyle. E Roddy ci riporta lì più di vent’anni dopo. A piangere e a ridere: di nuovo.

Storie Irlandesi

The Guts, Roddy Doyle: una lettura condivisa

Il 2 agosto scorso Roddy Doyle presentava il suo ultimo libro, The Guts, nella libreria Hodges & Figgis, a Dublino. Lo abbiamo mancato per soli pochi giorni…

Irilitmap (ENG), Irilitmap (ITA), ItalishMagazineMap, MovieMap, Storie Irlandesi

The Barrytown Trilogy: Mapped!

After our first trip to Ireland, Roddy Doyle’s books became a sort of travelmate for the following travels.
We love Roddy’s books: sadness and laughter. We love his – well, the right word is: commitment – for example supporting Fighting Words project and Metro Éireann . So we decided to thank him with this post: the ItalishMagazineMap and soundtrack collection of the Barrytown Trilogy.

Storie Irlandesi

Le recensioni irlandofile di @MaxMaG87: I Commitments di Roddy Doyle

More about I Commitments

Titolo originale: The Commitments (1987)

Titolo in traduzione: I Commitments (un po’ come dire: Gli Impegnati)

Di: Roddy Doyle

Un ‘classico nel suo genere’: il suo genere,  quello della letteratura irlandese contemporanea, nella fattispecie quella dei ‘giovani autori’,  quelli che non hanno mai sofferto la fame o che l’hanno sofferta solo da piccoli. Il più letto tra questi autori è sicuramente Roddy Doyle.